Logo stampa

Sede Legale Via Conciliazione, 19 - 20021 Baranzate (MI) - p.iva e codice fiscale 04669050967 -

Centralino 0239306700
Fax Generale 0239306701


Posta elettronica (con valenza legale solo se il messaggio proviene da casella di PEC)

comune.baranzate@postemailcertificata.it


 
 
  •  
Sei in: IL COMUNE » SUAP Sportello unico attività produttive
SUAP Sportello unico attività produttive
logo

SUAP Comune Baranzate
indirizzo: Municipio - Via Conciliazione, 19
telefono 02.39306744 fax: 02.39306701
pec: comune.baranzate@postemailcertificata.it -
suap@comune.baranzate.mi.it
Orari di apertura al pubblico:
Orari di apertura al pubblico :
Lunedì, Mercoledì e Venerdì
dalle ore 08,30 alle ore 12.00
Martedì e Giovedì
dalle ore 08,30 alle ore 12.00, dalle ore 16.00 alle ore 17.40

Responsabile
Arch. Pagnacco Sonia

Referente
Dott.Florian Lorenzo

Lo sportello unico per le attività produttive  (SUAP) rappresenta l´unico punto di accesso per il richiedente in relazione a tutte le vicende amministrative riguardanti la sua attività produttiva (localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, nonché cessazione o riattivazione), che fornisce una risposta unica e tempestiva in luogo di tutte le pubbliche amministrazioni, comunque coinvolte nel procedimento.
Pertanto il SUAP è l´interlocutore unico dell´imprenditore, anche nei confronti di altri enti (Regione, Provincia, ASL, ARPA, VV.FF.) con il compito di coordinare e gestire la pratica fino al rilascio delle autorizzazioni.
Le domande, le dichiarazioni, le segnalazioni e le comunicazioni concernenti le attività produttive e i relativi elaborati tecnici e allegati sono presentati esclusivamente in modalità telematica, secondo quanto previsto dal D.P.R. 7 settembre 2010, n. 160.
Il SUAP assicura al richiedente una risposta telematica unica e tempestiva in luogo degli altri uffici comunali e di tutte le amministrazioni pubbliche coinvolte nel procedimento.
Il D.P.R. 160/2010 prevede due tipologie di procedimenti in materia di attività produttive:
• il procedimento automatizzato (artt. 5 e 6, DPR 160/2010): consente l´immediato avvio dell´attività e si sostanzia essenzialmente nella SCIA/DIAP -  entrata in  vigore dal 29.03.2011;

• il procedimento ordinario (art. 7, DPR 160/2010): presuppone l´invio di una istanza da parte del privato ed il rilascio di un provvedimento autorizzatorio espresso da parte del Suap -  entrata in vigore dal 1° ottobre 2011.

Il D.P.R. 160/2010 a completamento della semplificazione ha identificato nello Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) l'unico interlocutore della Pubblica Amministrazione responsabile dell'intero procedimento di semplificazione in materia di attività produttive, commerciali artigianali:

  • Realizzazione
  • Ristrutturazione
  • Ampliamento
  • Cessazione
  • Riattivazione
  • Riconversione


La sua attività consiste:

  • Nella gestione del procedimento relativo alle attività produttive, commerciali artigianali e dii servizio
  • Nell'informazione e assistenza alle imprese e all'utenza in genere, per quanto riguarda la documentazione necessaria all'attivazione di un determinato procedimento
  • Nella creazione di un archivio informatico di tutte le procedure autorizzatorie in corso.


Come funziona
Il D.P.R. n. 160 prevede due procedimenti in materia di attività produttive.
Dalla data del 29 Marzo p.v. entra in vigore il procedimento così detto "automatizzato" ovvero che consente l'immediato avvio dell'attività con inoltro al SUAP della SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività).
La presentazione della SCIA comporta l'allegazione delle dichiarazioni sostitutive di cetificazioni e dell'atto di notorietà ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 relativi a fatti, stati e qualità personali incidenti sul singolo procedimento; nel caso in cui la specifica normativa di settore preveda requisiti di natura tecnica o valutativa già oggetto di attestazione o asseverazione la SCIA deve essere accompagnata dalle attestazioni e asseverazioni rese da tecnici abilitati ovvero dalle dichiarazioni di conformità rese da un'agenzia per le Imprese di cui al D.P.R. n. n. 159/2010 attestanti la sussistenza dei requisiti e presupposti di legge.
Si forniscono di seguito alcune esemplificazioni per meglio chiarire in quali casi è sufficiente l'autodichiarazione dell'interessato e quelli in cui è necessaria la asseverazione/certificazione/dichiarazione di tecnico abilitato competente per materia:

  • il possesso dei requisiti morali e professionali, qualora non documentati sono autodichairati dall'interesato;
  • l'agibilità dei locali qualora non documentata,da adibirsi ad attività di impresa è dichiarata da tecnico iscritto all'albo
  • la dichiarazione circa il rispetto dei limiti di rumorosità dei locali da adibirsi ad attività produttiva o pubblico esercizio, qualora non documentata, deve essere resa da Ingegnere esperto in acustica iscritto nell'apposito albo regionale ecc.)

Le false attestazioni , dichiarazioni sono obbligatoriamente segnalate dall'Amministrazione alla competente autorità giudiziaria ai sensi degli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000. Le stesse inoltre determinano l'emissione del provvedimento di divieto di prosecuzione dell'attività.
Fase transitoria:
In attesa che il sistema MUTA sia dotato di modulistica SCIA sono comunque ricevibili le DIAP purchè queste siano documentate con le attestazioni e le asseverazioni necessarie e come meglio precisate nel paragrafo sopra riportato.
Qualora non fosse l'interessato ad inoltrare il modello SCIA o modello equivalente, dovrà essere compilato e sottoscritto digitalmente il modulo di procura speciale per la presentazione telematica a cura dell'intermediario (commercialista – incaricato – agenzia delle imprese ecc.); al modulo di procura speciale dovrà essere allegata carta di identità dei/l deleganti/e.
Il modulo di procura è disponibile sul sito servizi on-line di questo comune in allegato alle schede prodotto.
Modalità di inoltro delle SCIA o modelli equivalenti
Ai fini dell'inoltro della segnalazione certifica di inizio attività, l'interessato ha a disposizione due sistemi di invio:

  • per apertura nuova impresa e contestuale apertura di esercizio / attività l'inoltro della SCIA deve avvenire tramite il sistema denominato 'COMUNICA'. In tale modo l'interessato potrà dare l'avvio alla nuova impresa e segnalare l'attivazione dell'esercizio.
  • per Imprese già attive che segnalano modifiche non impattanti con gli atti conservati dal Registro Imprese l'inoltro della SCIA avviene tramite il sistema "MUTA".

Per l'accesso ai due sistemi cliccare sui rispettivi link e seguire le istruzioni operative che sono rese disponibili all'interno degli stessi.
Qualora l'impresa, per formalizzare la propria sgnalazione abbia la necessità di integrare la stessa con della modulistica non disponibile sui due sistemi sopracitati la può trovare all'interno delle singole schede prodotto rinvenibili alla sezione suap di questo comune.
L'impresa è comunque guidata nelle fasi di individuazione dei sistemi di inoltro e scelta della modulistica.

Dal 15 febbraio 2012 dovranno essere presentate tramite la forma telematica tutte le pratiche inerenti gli impianti produttivi e le attività di impresa indirizzate al SUAP (Sportello Unico Attività Produttive l'indirizzo è il seguente:

comune.baranzate@postemailcertificata.it

 

COMPETENZE TERRITORIALI

A.S.L. N. 1 della Provincia di Milano
Sede Legale Legnano - 20025 - Via Savonarola n. 3
Direzione Generale Rho - 20017 - Corso Europa n. 246
Sede Amministrativa Magenta - 20013 - Via Al Donatore di Sangue n. 50
 
Competenza territoriale per Baranzate: Distretto 1
Direzione Distretto 1 e Ufficio Protocollo Generale
Via Per Cesate, 62 - Garbagnate Mil.se - Milano -20024
 
http://www.aslmi1.mi.it/
 
A.R.P.A della Lombardia
Dipartimento di Milano
Via Juvara, 22 - 20129 - MILANO - Tel.: 02.748721
 
Dipartimento di Parabiago
Via Spagliardi, 19 - 20015 - PARABIAGO (MI) - tel.: 02.748721
 

http://ita.arpalombardia.it/ita/index.asp

 



 
SUAP Sportello unico attività produttive